Merry Moviemas: 10 film da guardare aspettando il Natale


Il mondo si divide in due categorie: i Grinch e gli abitanti di Chinonsò. Io faccio parte della seconda e se come me siete costretti ad accontentarvi di uno spelacchiato albero di Natale riesumato dalla soffitta il primo dicembre di ogni anno (no alle decorazioni natalizie premature) siete nel posto giusto. Vorrei ricordarvi che si tratta di film di Natale e non delle candidature come “miglior film” agli Oscar, perciò non aspettatevi grandi capolavori del cinema. La scelta dei film è del tutto casuale, ho cercato di accontentare un po’ tutti: lacrime, risate, trash, grandi classici. . . insomma, troverete un po’ di tutto!




1. Love Actually- L’amore davvero

Il mio primo consiglio è un grande classico. Non conoscete questo film? Accorro in vostro aiuto: un ragazzo si presenta davanti casa della ragazza di cui è da sempre innamorato (che si è recentemente sposata con il suo migliore amico ma questi sono dettagli) e gli rivela i propri sentimenti usando dei cartelloni. In uno di questi si può leggere To me, you’re perfect e ci aveva visto bene perché Keira Knightley è davvero perfetta in questo ruolo. Love Actually è composto da un ricco cast inglese che mette in scena un totale di dieci storie d’amore per dimostrare che Love is all around. La canzone è utilizzata anche come colonna sonora.




2. L’amore non va in vacanza

Altro must watch natalizio. Organizzare una vacanza può essere costoso, ma avete mai pensato di scambiare la vostra casa con uno sconosciuto? Pensate alla fortuna che ha Cameron Diaz: passare il Natale in un cottage disperso nelle colline del Surrey o alla possibilità di dare una svolta alla sua vita amorosa incontrando un affascinante Jude Law. Visto il risultato, quanti di voi sono pronti a scambiare la propria casa e stanno già prenotando un biglietto?




3. Dickens- L ’uomo che inventò il Natale

Chi è l’uomo che inventò il Natale e perché proprio Charles Dickens? Un giovane Dickens, interpretato da Dan Stevens, veste i panni di uno dei protagonisti più avidi e anti-natale che possa esistere: Ebenezer Scrooge. Un viaggio tra passato, presente e futuro, accompagnato da tre fantasmi, aiuterà lo scrittore a rilanciare la propria carriera e a salvare la sua famiglia. Questo viaggio altro non è che il romanzo stesso dell’autore, Il Canto di Natale.




4. Klaus- I segreti del Natale

Diffidate sempre da chi dice che i film animati sono solo per bambini. Prima di iniziarlo a vedere, vi consiglio di munirvi di una scatola di fazzoletti (o anche due) e prepararvi a perdere la dignità perché sarà impossibile trattenere le lacrime davanti alla purezza e alla semplicità di questa storia su un anziano giocattolaio che ripara i giocattoli come per magia. E poi vorrei ricordarvi che Klaus was robbed perché meritava il premio Oscar come miglior film d’animazione 2020, ma tra poco la Disney si approprierà anche dell’aria che respiriamo quindi è una battaglia persa in partenza.




5. La bella e la bestia- Un magico Natale

La seduta dallo psicologo ve la pago io perché ripescare uno dei tanti traumi infantili è un colpo basso e me ne rendo conto. Nello specifico si tratta dello speciale di Natale nonché sequel della Bella e la Bestia. La Disney è subdola e crea traumi since 1941 (*coff coff* rosa elefanti). Ve lo ricordate l’organo enorme che suona arrabbiato? Sono almeno vent’anni che cerco di superare questa paura. Ovviamente stiamo parlando di un film di Natale della Disney dove cantano una canzone ogni dieci minuti. Un classico!




6. Nei panni di una principessa

Questo è un consiglio per pochi che ricade nella categoria “film trash”. Sono quei film che non puoi proprio prendere sul serio e prodotti con un budget di neanche 2000 dollari. Sono quei film che negheremo di aver visto anche sotto giuramento, ma continueremo a vederli sperando in dei sequel. Netflix approfitta di questa nostra debolezza per crearne una trama cringe, sempre se si può parlare di trama, e, per risparmiare ulteriormente, ha permesso a Venessa Hudgens di riprodursi per mitosi e interpretare una principessa e una pasticcera. Il concept di base è quello di vestire una i panni dell’altra e scambiarsi la vita per un giorno. Le due protagoniste sono quindi intercambiabili e si riconoscono dall’accento: Vanessa 1 è americanissima mentre Vanessa 2 usa un accento fake British.




7. 12 regali di Natale

Non mi vergogno ad ammettere che questo film ha del potenziale! Si tratta di una commedia romantica ambientata in una grande città americana immersa in un'immancabile atmosfera natalizia, il profumo di cioccolata calda e dolcetti appena sfornati, grandi negozi e mercatini di Natale gremiti di gente che corre disperatamente alla ricerca del regalo perfetto. Se come me chiedete ai bambini la fatidica domanda “quale lavoro vorresti fare da grande?” per avere più opzioni, questo film ne propone una alquanto particolare: venire pagata per scegliere dei regali particolari e significativi per gli altri usando la loro carta di credito illimitata.




8. Il Calendario di Natale

Dal titolo può sembrare un tranquillo film di Natale, ma se togliessimo tutto ciò che è natalizio otterremmo una perfetta trama horror. Alla protagonista (stessa attrice del consiglio numero 10) viene regalato un calendario dell’avvento. In piena notte, questo calendario si illumina e produce una musichetta soave svelando una piccola sorpresa nascosta al suo interno: dei pattini, un albero, una ghirlanda. . . Nel pieno della notte! E la protagonista dorme tranquilla e beata attendendo il mattino seguente per scoprire cosa gli riserverà la vita. Sì, questi oggetti anticipano ciò che le accadrà come venire quasi investita da un albero di Natale non fissato bene al tettuccio della macchina. Tutto questo per arrivare alla conclusione che il suo vero amore è il suo migliore amico.




9. Holidate Ritorno a casa per le vacanze, parenti-serpenti che alle cene di famiglia iniziano a fare domande scomode e a paragonarti ai loro figli laureati presso l’università della strada e mantenuti dal papi, posto prenotato al tavolo dei bambini vicino alla scimmia del tuo cugino più piccolo che lancia cibo ovunque. . . Insomma, ecco un Natale non romanzato che la maggior parte di noi rivive ogni anno. Per non parlare del fatto di non avere un partner per Natale! Ma se ad allietare le feste ci fosse un festa-amico? Sì, uno di quegli amici che sfoggi all’occorrenza per non far capire al mondo che finirai a vivere da sola circondata da mille gatti? Alla fine la protagonista, Emma Roberts, riesce a trovare il vero amore nel suo festa-amico. Varrà la pena provarci o non rischiare affatto?




10. Operation Christmas Drop

Questo film si basa su una tradizione iniziata nel 1952 che funge da addestramento per l’aviazione americana: delle casse con un paracadute attaccato vengono donate agli abitanti delle isole. Al loro interno, vi sono beni di prima necessità e giocattoli donati dalla comunità.

Il famoso Bjorn fianco di ferro, con tanto di cappellino natalizio, pubblicizza e cerca di salvare questo programma che rischia di essere chiuso per sempre. Il verdetto finale spetta alla co-protagonista nonché Bonnie McCullough di The Vampire Diaries. È pur sempre un film natalizio con i fiocchi quindi alla fine tutto si risolve per il meglio e i due si innamorano (chi lo avrebbe mai detto?)


Articolo a cura di: Maria Scarmato