Cosa aspettarsi da Marvel's M.O.D.O.K.

Marvel's M.O.D.O.K. è una serie animata per adultə realizzata in stop motion e basata sull'omonimo supercriminale dei fumetti Marvel. La serie, ideata e scritta da Jordan Blum insieme a Patton Oswalt, è una produzione Marvel Studios che nasce dall’incontro tra Marvel Television e Marvel Animation. Patton Oswalt, già visto in serie Marvel come la popolare Agents Of S.H.I.E.L.D., è anche voce e corpo del protagonista. Nonostante la realizzazione in CGI, infatti, la serie fa uso anche di MoCap (motion capture) in modo da rendere i movimenti dei personaggi ancor più realistici. È per questo che sono stati realizzati dei veri e propri costumi che il cast ha dovuto realmente indossare sul set. Nel cast sono presenti nomi come Aimee Garcia, Ben Schwartz, Melissa Fumero, Wendi McLendon-Covey, Beck Bennett, Jon Daly e Sam Richardson.


La serie, distribuita su Hulu in America, è arrivata in Italia a partire dal 21 maggio nel catalogo Star di Disney+ con il format di un episodio a settimana.




Come si legge dalla sinossi ufficiale dello show,"il supervillain megalomane M.O.D.O.K. (Patton Oswalt) sta da tempo cercando di realizzare il suo sogno: conquistare il mondo. Ma dopo anni di battute d'arresto e fallimenti nella lotta ai più grandi eroi della terra, M.O.D.O.K. ha condotto la sua organizzazione malvagia, A.I.M., al fallimento. Sollevato dall'incarico di leader di A.I.M., e alle prese con un matrimonio e una vita familiare similmente in pessime condizioni, il Mental Organism Designed Only for Killing, come recita il suo acronimo, deve ora affrontare le più grandi sfide che si sia mai trovato davanti".


M.O.D.O.K. è un villain con disabilità che, per quanto mostrato, non viene scritto in modo abilista. È un padre e un marito pessimo, un geniale inventore ma anche un capo d'azienda incapace, un supercriminale narcisista che pianifica di continuo la conquista del mondo ma si ricorda di buttare l'immondizia se nessunə l'ha fatto. Per certi versi ricorda Lord Garmadon, il villain del film di LEGO Ninjago, specie per quanto riguarda l'approccio infantile nel rapportarsi con la famiglia e l'affetto che prova nei confronti dei propri dipendenti mascherato da indifferenza e necessità di adorazione.




Da quanto potuto vedere dal primo episodio rilasciato, Marvel's M.O.D.O.K. sembra aver molto in comune con lo spirito dei prodotti di animazione della piattaforma Adult Swim (Rick and Morty, Final Space) in termini di ritmo, che concentra in maniera particolarmente serrata eventi, dialoghi, battute e gag. In casi come questo la sfida è quella di presentare una grossa mole di contenuti in un minutaggio ristretto senza però perdere chiarezza espositiva o confondere il pubblico. Per adesso tale prova sembra superata egregiamente: il pilot riesce a spiegare benissimo chi è M.O.D.O.K. e come ragiona, presenta la sua azienda (A.I.M.) e i motivi del suo fallimento, ne introduce la famiglia lasciando percepire fin da subito la crisi all'orizzonte. Il tutto è condito da un'infinità di reference di cultura pop e attualità, easter egg legati all'universo Marvel e quel pizzico di nonsense e meravigliosa follia che non guasta mai.


Al netto delle licenze creative sulla controparte cartacea, Marvel's M.O.D.O.K. è la riprova che la voglia di sperimentare di Marvel Studios paga e intrattiene in maniera genuina.


Nell'attesa che la serie venga distribuita interamente, ci rimettiamo alle vostre impressioni riguardo a quanto visto finora. Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!


Articolo a cura di Alessio Gori